Certificato energetico

Cosa devo fare per richiedere la certificazione energetica?

L’unica cosa da fare è contattarmi.

In seguito all’accettazione del preventivo si procederà ad un sopralluogo in loco (necessario ai fini della certificazione), e quindi alla realizzazione della certificazione energetica con relativa consegna al proprietario dell’immobile.

Una certificazione energetica di un’abitazione comprende:

  • Sopralluogo
  • Rilascio del certificato e trasmissione alla Regione
  • Consulenza per il miglioramento termico
  • Consulenza sul rendimento energetico dell’impianto

La certificazione attesta:

  • La prestazione energetica di un edificio per consapevolizzare gli utenti a un minor consumo ed evitare gli sprechi;
  • Attesta l’effettivo valore di consumo dell’immobile che si sta per acquistare;
  • Obbligatoria per legge per contratti di affitto, vendita e acquisto di un immobile

La certificazione è una procedura che consente, attraverso una metodologia di calcolo standardizzata, di classificare un edificio in base alle caratteristiche energetiche che lo contraddistinguono. Il risultato della certificazione energetica di un edificio viene espresso mediante la redazione di un attestato di certificazione energetica (ACE): ad ogni edificio viene assegnata una classe energetica (da A+ a G), così da consentire agli utenti finali di effettuare un semplice e rapido confronto con le caratteristiche energetiche di altri edifici certificati.

Dell’attestato di certificazione vanno dotati tutti i fabbricati oggetto di compravendita, nonché quelli di nuova costruzione oppure oggetto di lavori di ristrutturazione.

In particolare nei seguenti casi:

  • A partire dal 1 settembre 2007 per il rogito di un immobile
  • A partire dal 1 luglio 2010 per gli edifici e le singole unità immobiliari soggette a locazione con contratto stipulato successivamente a tale data.
  • Per avere la possibilità di accedere alle detrazioni fiscali del 55% sull’IRPEF a seguito di interventi di riqualificazione energetica.
  • Per le imprese edili, nel caso di nuove costruzioni o ristrutturazioni/ricostruzioni che coinvolgono piu’ del 25%, è necessario avere la certificazione energetica al termine lavori
  • L’attestato di certificazione energetica (ACE) deve essere rilasciato da un certificatore abilitato ed iscritto all’albo. Il Certificatore provvederà a:
  • Effettuare il sopralluogo dell’abitazione e reperire tutti i dati necessari alla redazione dell’ACE
  • Aprire la pratica presso il Catasto Energetico e redigere l’Attestato attraverso il software preposto, secondo la Procedura di Calcolo vigente in Regione Lazio
  • Ottenere la ricevuta del Catasto Energetico
  • In caso di intervento di riqualificazione energetica, gestire la pratica presso il sito dell’ENEA
  • Consegnare al Cliente ACE, ricevuta del Catasto Energetico (ed eventualemente ricevuta dell’ENEA) e relazione tecnica che illustri le modalita’ di redazione dell’Attestato

L’attestato di certificazione è valido 10 anni, tale validità non viene inficiata dall’emanazione di provvedimenti di aggiornamento del decreto stesso, della procedura di calcolo oppure introduttivi della certificazione energetica di ulteriori servizi quali, a titolo esemplificativo, la climatizzazione estiva e l’illuminazione.

Non esiste un “listino prezzi”, esistono dei prezzi di riferimento che fondamentalmente dipendono dalla metratura dell’immobile, dal numero e dalla tipologia degli impianti presenti e dalla quantità e qualità della documentazione che il cliente mette a disposizione del certificatore.

Clicca e scarica il pdf informativo

Contattami