Manutenzione straordinaria in un appartamento

Ho iniziato questo nuovo lavoro solo un mese fa, il committente ha avuto, purtroppo, problemi di “infiltrazioni” viste le tubazioni vetuste dell’ appartamento. Mi sono occupata della compilazione della documentazione della Scia da presentare al Comune, consulenza e scelta materiale per rifacimento bagni e direzioni lavori. Abbiamo iniziato i lavori il 30 ottobre 2014 e stiamo finendo gli ultimi ritocchi , solo per tardata consegna del materiale, in questa settimana.

La particolarità di questo appartamento è la presistenza di un bagno cieco, con pianta irregolare, accesso nel lato lungo (Si fa per dire!) e con se seguenti misure : 0.70/0,82 X 1,72 mt. Essendo un bagno di uso esclusivo del committente e viste le misure veramente ristrette dello stesso…abbiamo optato per un rivestimento fresco, giovane e che inglobasse , comunque, degli arredi esistenti.

Ho preferito cambiare verso al wc, far realizzare una mensola su misura in legno lamellare laccata opaca su cui ho alloggiato un lavabo tondo ø 40 cm ed un rubinetto da piano con erogazione a cascata e sempre della stessa fattura, altre 3 mensole dove poter appoggiare ciò che può esser utile. La doccia, di esigue dimensioni (70X70 il piatto in ceramica) è completa di doccetta saliscendi e soffione . La parete doccia, ancora da montare, è a soffietto e in vetro temperato trasparente in modo da dare un senso di ampiezza e profondità anche quando è chiusa.

Il bagno padronale, invece, presentava un gradino h.18 cm per la presenza delle tubazioni del bagno esistente. Il pavimento esistente era l’ultimo di una serie , il rivestimento, invece, era posato in modo irregolare e le pareti non erano a “squadro”.

Abbiamo scelto una pavimentazione e un rivestimento neutro e nei colori del tortora e caffè. La vasca è stata rivestita in mosaico preinciso rettangolare e lo stesso è stato usato per una fascia decorativa perimetrale posta prima dell’ultima fila di mattonelle a rivestimento. Il mobile da bagno è rimasto quello che vi era, il colore si è rivelato idoneo al rivestimento . Cosi come il termoarredo .

Il resto della casa è stato ritinteggiato di bianco. Nella zona giorno abbiamo messo in evidenza l’ingresso, con un controsoffitto in cartongesso h.10 cm in modo da poter alloggiare dei faretti a led. Nella zona giorno abbiamo , invece, preferito usare delle cornici di gesso su 3 dei 4 lati in cui allestiremo delle luci led a nastro.

Di particolare effetto sono il lampadario della cucina, quello della camera da letto e i due delle camerette dei bambini.

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

You May Also Like