Appartamento in zona Viale Libia , Roma

L’appartamento è posto all’ultimo piano di un palazzo di fine anni ’70. Si presenta come vuoto, impersonale e datato. Si divide in zona giorno subito all’ingresso e poi da una zona notte che, però, prevede la cucina in fondo al corridoio. Ha un solo bagno. Maun bellissimo terrazzo.
La nuova inquilina vive da sola, ha un vecchio labrador e passa la sua giornata fuori per lavoro. Mi chiede un’alcova dove rifugiarsi quando torna a casa. E ha delle idee ben precise:
– La cabina armadio in camera sua
– Due bagni
– Una camera ospiti/studio
– Il camino a bioetanolo da realizzare su una parete rivestita in pietra
Tutte tranne una sono le pareti da demolire, ridivido l’appartamento come da progetto accettato, mi occupo della scelta delle tinte e della realizzazione della parete in soggiorno. La penso in modo da avanzarla rispetto al tramezzo della camera studio, in modo da creare una nicchia dove colloco delle mensole , chiaro richiamo ai mensoloni della parete di fronte, dove è posto il divano.
Il bagno di servizio prevede la doccia, la zona lavatrice e lavabo è integrata in un unico mobile e a scomparsa. Propongo alla cliente di rivestire una delle pareti (Quella dietro ai sanitari) con il gres finto legno posato a terra e di rivestire il resto con una piastrella a tinta unita in gres. Il bagno in camera, invece, prevede la vasca. E la creazione ad hoc di una nicchia contenitiva sopra la vasca . Inoltre  ho realizzato una nicchia a tutta altezza a scomparsa, con mensole e un mobile basso ad una anta dove stipare asciugamani e tutto quanto possa servirle.
La cabina armadio è stata realizzata a mano e disegnata su misura da un falegname di fiducia, che ha riposto in essa ripiani per le scarpe, una cassettiera, una parete dove appendere gli abiti e dei ganci dove poter appendere borse ,monili, sciarpe etc.
La zona giorno prevede l’angolo cottura con una penisola , una zona giorno con divano e pouf e la zona tv /camino.
L’illuminazione di questa zona è stata realizzata tramite una veletta in cartongesso e la posa di led a nastro , con accensione differenziata a zone, in modo da creare anche l’effetto “luce soffusa” . progetto

 

1 2 3 4 5 6

7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61

Appartamento a Lenola (Lt)

Ristrutturazione di interni – Collaborazione VIVA e fattiva con il mio AMICollega Moreno Serena.

L’appartamento si presenta ai nostri occhi come abbandonato, sembra non vissuto, pieno di arredi messi a caso, con una distribuzione di interni molto complessa e priva di senso pratico ed estetico. Gli ingressi sono due, uno dalle scale condominiali , l’altro da una porta finestra indipendente che da su un piccolo giardino pensile di proprietà dell’appartamento. Diventerà il prolungamento della nuova zona gg nelle belle gg di sole. L’appartamento ha due camere matrimoniali, un bagno, un soggiorno e un lungo e buio corridoio che non serve praticamente a nulla. La richiesta della committenza è di avere una zona giorno dove accogliere amici e parenti, due camere e due bagni. L’intenzione di eliminare il corridoio e dare maggiore ampiezza e luminosità alle camere è nostra. Ed è l’inizio di un lavoro, gomito a gomito, con un professionista, che mi aiuta, stimola e sostiene. Stessa cosa faccio io , appoggiando le sue scelte in toto, come per esempio la voglia di portare ” a vivo” la volta ed alcune parti di muratura oppure le tinte dell’intero appartamento. E’ stata demolita tutta la parete che definiva il corridoio, buttate giu le pareti dell’unico bagno e aperto delle nicchie, che sono diventate i nuovi accessi di cucina e camera padronale. Questo ha permesso di apprezzare di nuovo nella loro interezza le volte, in ogni camera. I bagni sono stati ricreati nella zona dove era presente il precedente, in modo da poter sfruttare gli impianti esistenti. Uno ha l’ingresso dalla nuova zona gg , con antibagno indipendente, in modo da poter apprezzare le sue particolarità senza la vista sui sanitari. L’altro è di uso esclusivo della camera padronale. La cucina , inglobando lo spazio del corridoio, ormai rimosso, è diventata abitabile e di più ampio respiro. La parete attrezzata è stata realizzata su misura, rivestita con piastrelle dipinte a mano. La camera degli ospiti, con ingresso indipendente, è stata semplicemente ridipinta per darle un carattere in linea con la nuova “impronta” della casa.

Alloggio di una giovane coppia

14

Qualche mese fa è iniziata questa nuova esperienza di ristrutturazione. Un appartamento di circa 70 mq in zona Conca d’Oro a Roma. I proprietari, una coppia giovane, mi chiedono di intervenire per apportare alcune modifiche al loro grazioso “nuovo acquisto”. La ristrutturazione prevede la realizzazione ex novo di un secondo bagno comprensivo di vasca, in camera, la ristrutturazione del bagno esistente con doccia, l’ampliamento della cameretta e l’installazione di uno scrigno doppio che colleghi la zona pranzo con la cucina, anch’essa da risistemare. Oltre che il rifacimento degli impianti e la ritinteggiatura dell’intero appartamento. Il pavimento di marmo dell’intero appartamento verrà mantenuto.

Continua